Il muro

Prima di venire ad Alateen, avevo sempre paura, giorno e notte. Mi preoccupavo per mio padre perché, quando beve, tutto può capitare, in ogni momento.

Tutta questa paura si accumulava in me e mi causava rabbia.

Allora mi sfogavo su mia madre, sui miei fratelli, le mie sorelle, su di me e sui miei amici. Credevo di essere una persona cattiva.

Pensavo di essere il solo ad avere questo problema.

Avevo eretto un muro attorno a me per nascondere i miei sentimenti e ho impedito alle persone di infrangere questo muro.

Ero solo, sempre solo. Era orribile.

Non volevo andare alla mia prima riunione Alateen. Ma, fortunatamente per me, mia madre mi ha obbligato.

All’inizio, avevo paura e non riuscivo a parlare. Gli altri hanno trovato normale che io non parlassi e non mi hanno obbligato. Sono stati proprio gentili con me.

Ho ascoltato e mi sono reso conto che gli altri vivevano quasi la cosa che vivevo io. Sono tornato. Ho cominciato a raccontare un poco la mia vita e mi hanno ascolt