Mi chiamo Samlor e ho 18 anni. Mio padre è alcolista ma, fortunatamente per tutta la famiglia, ha smesso di bere quando avevo un anno e mezzo. Non l’ho mai visto consumare alcool. Da quando ero molto giovane -avevo quasi 12 anni la prima volta – sono stata incoraggiata a frequentare i gruppi Alateen, ho continuato e continuo sempre, ancora oggi.

Poco tempo fa, ho sperimentato ancora i benefici della mia perseveranza ad assistere regolarmente agli incontri Alateen.

Il lavoro di mio padre lo spinge sovente al limite e, quando arrivava a casa, era stanco e, di conseguenza, molto suscettibile. Siccome sono vivace e piuttosto rumorosa, si arrabbiava facilmente con me. Inoltre, riusciva difficilmente a comunicare con i membri della sua famiglia, me compresa! Immaginate il quadro!

L’aria a casa era sempre più sgradevole; non avevo quasi più voglia di rincasare. E certamente un giorno questa situazione è scoppiata ed è stato molto duro. Per questo ero felice di avere gli Alateen, per poter parlare dei problemi che avevo a casa e sentirmi compresa

Grazie ai loro consigli, ho scritto una lettera a mio padre parlando dei miei sentimenti e ho anche preso l’iniziativa di parlargli. Al momento, ho creduto che le mie osservazioni non fossero servite a nulla e che mi ero rivolta al muro. Ma in effetti, l’indomani mattina dopo la mia conversazione con lui, è già andata un poco meglio: mi ha detto Buongiorno, vedendomi! Non è niente di molto importante, in apparenza, ma per me rappresentava molto. Non l’aveva mai fatto in precedenza, e ciò mi causava molto dolore; avevo l’impressione di essere trasparente.
Poco a poco, la situazione si è sistemata.

Ora, non è sempre evidente con lui, ma va già molto meglio e provo ancora di migliorarmi. Vado sempre alle riunioni che mi fanno molto bene, perché posso occuparmi correttamente di me e, contemporaneamente, tentare di comprendere meglio mio padre.
E lui, dal canto suo, partecipa puntualmente a delle riunioni, recandosi presso gli A.A., e ciò gli fa molto bene. In effetti, anche se non beve più da anni, la sua mancanza d comunicazione oppure i suoi sbalzi di umore…

Non è tutto perfetto ma ciascuno fa uno sforzo; la vita a casa migliora.